Gio. Lug 18th, 2024
Novità Salone di Ginevra 2024 marchi, date, auto e prezzi

Il Salone di Ginevra 2024 è un’edizione atipica del motor show. Con il ben servito delle principali case europee, tra cui il gruppo Volkswagen e il gruppo Stellantis, i brand cinesi hanno avuto campo libero per presentare all’Europa le loro novità e tecnologie senza un contraddittorio. La scelta dei brand che hanno dato buca, di spostarsi verso lidi più monetizzanti, mette in cattiva luce il mercato automotive locale che fatica a svilupparsi verso un futuro elettrico e che tenta il colpaccio oltreoceano con il Qatar.

In questo Salone di Ginevra semi vuoto, con pochi giornalisti presenti e pochissime presenze di pubblico, spicca però una stella nascente ancorata al terreno europeo. Viene infatti presentata la nuova Renault 5 full electric. Un modello nato già iconico, che mira ad eguagliare il successo della sua “nonna” termica tra le più vendute di sempre del suo segmento.

Non male invece per BYD, MG e Lucid, che con un colpo di coda incredibile, portano nel listino, anche italiano, una gamma di modelli elettrici (o ibridi) con rapporti qualità prezzo indiscutibilmente ottimi. Un applauso infine a Dacia, che trascinata dal gruppo Renault, si presenta in modo pacato ma efficace con Duster, Spring e Jogger sfoderando un costo iniziale di acquisto che avremmo considerato buono anche 5 anni fa.

Renault 5: la reginetta del Salone di Ginevra

Entrando al Salone, appena varcati i controlli di sicurezza, si può ammirare l’esposizione scenica a tutto giallo della nuova Renault 5. Un modello aspettato da moltissimo tempo, anche in Italia, con la speranza che rimanesse (almeno nelle linee) fedele alla sua ava storica termica.

L’auto presentata il giorno dedicato alla stampa, riscuote un enorme successo sia tra gli appassionati che tra gli esperti di settore. Attira schieramenti di ex possessori di R5 che si fermano a fare foto di gruppo e a chiedere informazioni. Fino a 400 km di autonomia e un costo di partenza di circa 25.000, con queste premesse, Renault punta a rendere la R5 nuovamente democratica e acquistabile da tutti (e forse finalmente questa filosofia salverà il futuro dell’elettrico ndr).

La gamma E-Tech al completo

Al padiglione Renault sarà possibile anche osservare tutta la gamma ibrida ed elettrica E-Tech del marchio. Da Megane a Scenic, quest’ultima vincitrice del premio Auto dell’anno 2024, una schiera degli ultimi successi francesi in terra europea. Peccato però che questa parte di stand sia un po’ confusa con la presentazione di nuova R5, isolata e poco interattiva, forse si sarebbe potuta pensare meglio per evitare l’effetto “concessionario”.

BYD YangWang U8: la Defender cinese

Lusso sfrenato, 1.100 cavalli elettrici (ibridi) e un design pazzesco da vero suv/fuoristrada di lusso. Così BYD presenta la sua gamma Premium chiamata YangWang (tradotto da noi in “destino brillante”), esponendosi alle critiche degli utenti abituati ai modelli simili europei, ma che guardandola da vicino, non hanno potuto che constatare una qualità pazzesca di interni e design. La U8 è un’auto speciale con un prezzo coerente con il pubblico a cui si rivolge, circa 145.000 euro, audace e in tipico stile opulento che tanto convince i mercati orientali.

La filosofia dell’oceano, sempre più Italiana

E proprio durante il Salone di Ginevra 2024 arriva la notizia che BYD avrebbe contatti ufficiosi con il governo italiano per aprire degli stabilimenti nello stivale. Un processo che mira a portare nuova produzione automotive nel bel paese, e che per ora, potrebbe sia spaventare che rallegrare gli appassionati. Con Dolphin, Atto 3 e Seal il brand è già presente sul territorio ma solo come commerciante, diminuendo ulteriormente i prezzi e migliorando la guida, forse, andrebbe anche a sostituire le attuali Panda nelle classifiche di vendita Italiane.

Dacia Duster: mai così conveniente (e bella)

19.700 euro come prezzo di partenza, anche per il nuovo aggiornamento di Duster più bello e stilisticamente accattivante di sempre. Con questa premessa, ancora una volta, siamo sicuri che il SUV economico per eccellenza sarà nuovamente tra i più acquistati dagli Italiani. Punta di diamante la possibilità da ora, con la scomparsa del diesel, di averla anche 4×4 benzina (finalmente). Anche gli interni e i monitor di guida sono stati rivisti, per essere sempre più al passo coi tempi e facili da usare.

Nuova Spring e Jogger 7 posti: una gamma completa

Anche la Dacia Spring si aggiorna, e ora grazie alle batterie più efficienti, è una cittadina economica elettrica che può percorrere più di 220 km in tutte le sue configurazioni. Jogger si presenta al Salone di Ginevra 2024 un po’ anonima, ma con la forza anche lei del prezzo e dei 7 posti comodi per viaggiare come su un van.

Lucid Air: potrebbe essere la vera nuova Tesla

Un marchio sconosciuto ai più, ma con grande seguito tra gli esperti, che ha presentato al Salone di Ginevra il super SUV sportivo chiamato Gravity. Concorrente diretta di Tesla, anch’essa stanziata negli stati uniti. Presenta la Pure, compatta a trazione posteriore e singolo motore elettrico, che si inserisce nel mercato con un costo competitivo ma prestazioni da vera elettrica di lusso.

Con l’inserimento nei prossimi mesi di Gravity (il SUV portentoso) e di Sapphire (la super sportiva), completerà una gamma che si scontrerà senza esclusione di colpi (e di sconti) con la principale concorrente Tesla.

MG: sfida chi non è venuto al Salone

Con la MG3 Hybrid, il brand cinese/britannico, svela un modellino da circa 20.000 euro che sfida e compete con i grandi dispersi del Salone di Ginevra (tra cui Toyota). Fa a pugni anche con le sportive, con il design basso e futuristico della Cyberster da 544 cavalli e per finire, presenta un nuovo modello della gamma separata IM.

La IM L6 infatti, che abbiamo visto e toccato da vicino, è un’elettrica direttamente concorrente a Tesla Model 3. IM sta per “Intelligent Mobility” e nella L6, questa dicitura viene espressa in pieno grazie a nuovi sistemi di bordo per la guida autonoma e un motore elettrico, con batterie efficienti, per le massime prestazioni e percorrenze possibili.

Salone di Ginevra 2024: date e prezzi

Il Salone di Ginevra 2024 si svolgerà dal 26 Febbraio al 3 Marzo 2024. Sarà strutturato tutto all’interno del Palaexpo di Ginevra, affianco all’aeroporto omonimo.

Gli orari di ingresso al pubblico sono i seguenti:

  • 28 febbraio e 1 marzo: dalle 10:00 alle 20:00
  • 29 febbraio: dalle 10:00 alle 22:00
  • 2 e 3 marzo: dalle 9:00 alle 19:00

I costi per il VIP day, il 27 Febbraio, saranno di 90 Franchi Svizzeri per biglietto singolo. Mentre tutte le altre giornate, avranno un prezzo a biglietto di 25 Franchi Svizzeri. La giornata del 26 Febbraio è, come di consueto, riservata alla Stampa Internazionale.

Abbiamo raggiunto il Salone di Ginevra 2024 con la nuova BYD Dolphin. La piccola cittadina è riuscita ad affrontare più di 400 km di viaggio, quasi tutto in ausostrada, grazie all’applicazione evway per la ricarica in Italia e in Europa. L’APP integra di serie un pianificatore di viaggio per tutte le EV.

Per tutti i contenuti sul Salone di Ginevra 2024 seguici sui social: