Sconti auto 2020

Sconti auto 2020: intervista segreta ad un concessionario: “Così freghiamo i clienti”

Sconti auto 2020: w gli optional

No i clienti non se ne accorgono, o almeno per mia fortuna, troppo tardi. Non te lo dovrei dire, ma fa ridere. (Come avrai capito il mio amico è molto spaccone, per questo, spesso gli escono cose che non dovrebbe dire).

Gli optional sono il nuovo petrolio dell’industria automobilistica. Il costo iniziale è quasi sempre abbordabile, ma poi, gira e rigira, se vuoi il volante e il climatizzatore ecco che scatta il 30/50% in più sul costo reale.

Quando ho iniziato a vendere ero felice di fare uscire le auto come noccioline. Ero l’unico che riusciva a vendere così tante auto in poco tempo. Vendevo solo modelli base o business e pensavo di stare andando bene. Poi mi hanno chiamato in sede a ********* di Milano nella sezione ******** ed è uscito che avevo solo fatto perdere soldi. Vendere una macchina senza optional è quasi peggio di non venderla. Sul costo della macchina in sè il concessionario non ci guadagna quasi niente. La tattica è semplice. Convinci il cliente a spendere 20/30 mila euro di auto e poi, aggiungerne 5.000 di dotazioni, diventa un gioco da ragazzi.

Leasing, scartoffie e banche

Ormai è quasi ora di tornare al lavoro e inizia a scalpitare per prendere la sua **** nuova di pacca, probabilmente, un’auto vetrina. Ma ancora una cosa mi preme di chiedergli. Io non sono stupido, come tantissima gente, non credo che comprerei un’auto over prezzata, piuttosto, aspetto e cerco più in giro. Come si conclude una vendita.

Semplicemente? Con i leasing, così freghiamo i clienti.

Cambia subito versione dicendo: così li convinciamo, sorridendo sornione. Il punto è che il leasing, il noleggio a lungo termine o il finanziamento sono la manna dal cielo per tantissime persone. Quando si ritrovono davanti a 35.000 euro per acquistare un’utilitataria, che fino agli anni 2.000 pagavano poche lire, si sentono presi dal magone. Le banche li aiutano in breve tempo ad avere le chiavi in mano, ovviamente come capirai, il prezzo è alto. Ti faccio io una domanda, la tua macchina, quella lì (la indica) come l’hai comprata.

Mi sento uno stupido, perché anche lui sa, che è in leasing. Dietro al portatarga luccica il simbolo della società di noleggio. Ed effettivamente ora penso che la mia berlina sia solo un rottame costoso ed inutile e in più, ho arricchito le tasche di qualcuno che non ha fatto nulla, se non, prestarmi i soldi per noleggiare un rottame costoso ed inutile.

Comprare auto senza soldi, possibile?

Sconsolato voglio fargli un’ultima domanda, prima che si alza già con il tallone che batte a tempo una cantilena di fretta. C’è un modo per fregare noi, clienti, il sistema dei concessionari?

Se ne va salutandomi e ridendo. Non vuole rispondere o fa finta di sapere troppo. La sera stessa mi scrive. Cito il messaggio.

A breve la nuova regolamentazione sull’inquinamento imporrà di non poter più vendere certe tipologie di auto. Siamo pieni, di quelle auto. Il cliente che lo sa può tirarci il collo.

Il messaggio è stato eliminato

Tutti i contenuti di questo articolo sono protetti da Copyright ad uso esclusivo di 100ttani.com. Per l’utilizzo, anche in minima parte, di questa intervista, chiediamo un backlink a 100ttani.com, oppure se condiviso sui social, ai nostri network facebook ed instagram. Eventuali diffusioni non autorizzate saranno trattate a norma di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *